Industria

Trump sta giocando le carte dei vaccini per i guadagni elettorali? Casa Bianca costretta a dare le pulizie

Corona

Donald Trump, visto in coda nella corsa presidenziale, è pronto a fare di tutto per vincere. Si stanno compiendo tutti gli sforzi per loro conto affinché il vaccino contro il coronavirus venga preparato prima delle elezioni, in modo che la rabbia della gente possa essere ridotta in una certa misura.

Washington: Donald Trump, visto in coda nella corsa presidenziale, è pronto a fare di tutto per vincere. Si stanno compiendo tutti gli sforzi per loro conto affinché il vaccino contro il coronavirus venga preparato prima delle elezioni, in modo che la rabbia della gente possa essere ridotta in una certa misura. L'opinione pubblica è molto arrabbiata per gli sforzi del governo per combattere il CoronaVirus e si ritiene che questo oltraggio possa rivelarsi decisivo alle elezioni.

Recentemente l'amministrazione Trump aveva chiesto a tutti gli stati di essere pronti per la consegna del vaccino dal 1 ° novembre. Dopo questo ordine del governo, sono state avanzate accuse secondo cui Trump stava facendo pressioni sulla FDA per far approvare il vaccino il prima possibile per il bene degli interessi elettorali. Ora il governo ha fornito chiarimenti su queste accuse. La portavoce della Casa Bianca Kayleigh McEnany ha detto che non ci sono pressioni sulla FDA. La nostra priorità è salvare vite umane.

Leggi anche: Awe of Corona: Dopo l'India, anche la Malesia ha inserito questi paesi nell'elenco “Nessuna voce”

'Preparazione' di interesse elettorale

Le elezioni presidenziali si terranno negli Stati Uniti il ​​3 novembre, due giorni prima, ovvero il 1 novembre, a tutti gli stati è stato chiesto di essere pronti per la distribuzione del vaccino. Questo è il motivo per cui questa “preparazione” è collegata all'interesse elettorale. Nel frattempo, il produttore Pfizer ha affermato che saprà entro la fine di ottobre se il vaccino contro il virus Corona sviluppato con BioNotech è sicuro ed efficace. Secondo l'azienda, se si vedono risultati positivi dello studio, verrà richiesta immediatamente l'approvazione.

27 La terza fase è iniziata a luglio

Significativamente, Pfizer e Moderna 27 hanno iniziato gli studi clinici di fase III con la Food and Drug Administration (FDA) statunitense a luglio. Dopo questo, il patologo americano delle infezioni Anthony Fauci aveva detto che i primi risultati potrebbero arrivare a novembre o dicembre. Ma l'amministrazione Trump ha chiesto agli stati di essere pronti per la consegna del vaccino dal 1 novembre. Si teme quindi che Donald Trump stia premendo per la creazione del vaccino il prima possibile per guadagni elettorali.

TV DAL VIVO

Related Articles

Close