Industria

Secondo tentativo di cessate il fuoco di Armenia-Azerbaigian, questo paese ha svolto un ruolo importante

Armenia Guerra dell'Azerbaigian

A mezzanotte è stato annunciato un tentativo di attuare un trattato di cessate il fuoco tra Armenia e Azerbaigian. Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha fatto appello a entrambi i paesi affinché rispettino la tregua.

Yerevan: Lo sforzo per il cessate il fuoco tra Armenia-Azerbaigian (Armenia Azerbaigian) si è intensificato ancora una volta. Questa volta anche la Russia sta mediando. I ministri degli Esteri di Armenia e Azerbaigian hanno una conversazione telefonica con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. Dopo questa discussione, è stato fatto un tentativo di attuare il patto di cessate il fuoco tra i due paesi a mezzanotte. Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha fatto appello a entrambi i paesi affinché rispettino il trattato di cessate il fuoco.

Leggi anche; Elezioni in Bihar 2020: Shahnawaz Hussain e Rudy si sono uniti agli attivisti di punta del BJP

Per favore, informi che sabato scorso, i termini del cessate il fuoco sono stati concordati tra Armenia e Azerbaigian. Questa cosa è accaduta durante la mediazione russa a Mosca. Sabato la Russia ha stipulato un accordo di cessate il fuoco, ma i negoziati sono falliti per più di 10 ore. In pochi minuti, i due paesi si sono scontrati di nuovo e si sono accusati a vicenda di violare il trattato di cessate il fuoco, ora la Russia ha compiuto sforzi per rientrare in un trattato di cessate il fuoco. Entrambi i paesi hanno chiesto la pace.

Un precedente tentativo non ha avuto successo

All'inizio del conflitto tra Armenia e Azerbaigian, le due parti si sono accusate a vicenda di nuovi attacchi nella regione del Nagorno Karabakh. Molti accordi di cessate il fuoco presi dalla Russia non hanno mostrato alcun effetto fino ad ora, la lotta è continuata per la terza settimana. Nel frattempo, la paura che l'oleodotto e il gasdotto venissero presi di mira ha aumentato la preoccupazione dei vicini, se dovesse accadere potrebbe causare il caos.

Putin ha parlato con Erdogan

Mercoledì, il presidente russo Vladimir Putin ha avuto anche una conversazione telefonica con il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan. Durante questo periodo, invece di violare immediatamente l'accordo di cessate il fuoco sabato, ha fatto appello per cercare di farlo. Putin ha anche espresso preoccupazione per il coinvolgimento dei terroristi mediorientali nel conflitto.

Mentre il presidente turco Erdogan ha negato il dispiegamento di combattenti nella regione, gli attivisti dell'opposizione con sede in Siria hanno confermato che la Turchia ha inviato centinaia di combattenti in Nagorno-Karbakh. Ancora una volta, sono iniziati i tentativi di rinnovare l'accordo di cessate il fuoco. Tali sforzi stanno continuando a livello internazionale.

Related Articles

Close