Industria

Questo paese ha intrapreso un'azione legale su Facebook e Twitter, questo è il motivo

Bangkok: Thailand (Thailand) by social media fans Giovedì è iniziata un'azione legale contro Facebook e Twitter. Il paese ha intrapreso questo passaggio dopo aver ignorato le richieste di rimozione di contenuti spregevoli.

Il ministro del digitale Puttipong Punnakanta ha affermato che 27 per rispettare pienamente gli ordini emessi dal tribunale ad agosto 15 Dopo la scadenza del giorno di scadenza, il Ministero del Digitale ha presentato reclamo legale alla Polizia per la criminalità informatica. Ha detto: “Non è stata intrapresa alcuna azione contro Google poiché mercoledì ha rimosso tutti i video di YouTube specificati nell'ordinanza del tribunale”.

Leggi anche: Top Fashion Brand 88 lancia questi jeans per migliaia di rupie, dai social media Flood of Memes

Ha detto ai giornalisti: “Questa è la prima volta che usiamo il Computer Crime Act per agire contro le piattaforme per non aver seguito gli ordini dei tribunali.”

Punnakanta ha inoltre affermato: “Finché le aziende non inviano i loro rappresentanti a negoziare o richiedere, la polizia può perseguire casi penali contro di loro”. Ma se lo fanno e ammettono la trasgressione, possiamo chiudere il caso imponendo una multa. '

Ma motivo non dichiarato …

Sebbene Puttipong non abbia divulgato i dettagli del contenuto, non ha rivelato quali leggi hanno violato il contenuto. Tutto ciò che ha detto è che le denunce erano contro le società madri americane e le loro filiali thailandesi.

Puttipong ha detto che il ministero ha 3, 27 Facebook, Twitter e Google dalle loro piattaforme per contenuti che vanno dalla pornografia alla critica alla monarchia. Chiederà di rimuovere più contenuti di . In questo caso, Twitter ha rifiutato di commentare, mentre Facebook e Google non hanno risposto alle richieste di commento.

Spiega che il tradimento in Thailandia è una legge severa che proibisce di insultare la monarchia. Oltre a questo, il crimine informatico viene imposto al caricamento di informazioni false o che influiscono sulla sicurezza nazionale. Viene anche utilizzato per perseguire le critiche online della famiglia reale.

Related Articles

Close