Industria

Pakistan, Jamaat-ud-Dawa e Jaish congelano oltre 900 proprietà nel tentativo di uscire dalla 'lista grigia'

Islamabad: Terrorista del governo pakistano Totale di Jamaat-ud-Dawa (JUD) e Jaish-e-Mohammad che agiscono contro elementi coinvolti nel finanziamento del terrorismo e nel riciclaggio di denaro. ha congelato beni. Questa azione dal Pakistan soddisfa l'obiettivo del 15 Piano d'azione puntuale della Task Force di azione finanziaria (FTF) È stato fatto come parte degli sforzi per farlo.

907 JUD e 57 Proprietà di JEM

Secondo il Ministero dell'Interno, 907 JUD e 108 dei beni congelati appartengono a JEM. Il ministro di Stato per gli affari parlamentari Ali Mohammad Khan ha affermato che i Dipartimenti interni provinciali ai sensi del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (congelamento e confisca) Ordine 2019 emesso dal Ministero degli affari esteri, JUD E ha preso provvedimenti per congelare i beni di JEM. Khan ha fornito queste informazioni al Senato della Camera Alta del Pakistan sui progressi del governo contro le organizzazioni accusate.

Totale 611 Blocco attività

Ha detto: “I beni totali 611 di JUD sono stati congelati in Punjab. Anche in Khyber Pakhtunkhwa 108, in Sindh 80 ), Nel Kashmir occupato dal Pakistan (PoK) 61, in Balochistan 30 e ad Islamabad 17 I beni sono stati congelati. Khan ha detto: “JEM ha otto proprietà in Punjab, Khyber Pakhtunkhwa 29, in PoK 12, quattro nel Territorio della capitale di Islamabad, tre nel Sindh e uno è stato congelato in Balochistan.

Leggi anche- Un altro “attacco di qualità” alla Cina, uno shock sui prodotti LED importati

Descrizione dettagliata dell'immobile

) Fornendo un resoconto dettagliato, Khan ha detto: “Tra le proprietà congelate delle scuole JUD 75, quattro college,

Moschea e seminario, 186 dispensario, 15 Ospedale, 62 Ambulanza, una Autobus funerario (Harsey), tre uffici di gestione dei disastri, barche, 17 comprende fabbricati, un appezzamento, terreno agricolo e due motociclette. Khan ha detto che i beni congelati di JEM includono la moschea 53, due dispensari e due ambulanze.

nella “Gray List” pakistana

La mossa arriva in un momento in cui tutti i piani d'azione 75 forniti dal FATF per vedere il Pakistan fuori dalla stessa “lista grigia” sta lavorando duramente per seguire i punti. All'inizio di quest'anno, il tribunale anti-terrorismo pakistano ha condannato il capo della Giuria Hafiz Mohammad Saeed a cinque anni e sei mesi di reclusione in due casi. È stato condannato per finanziamento del terrorismo e legami con altre organizzazioni bandite. (Input IANS)

Related Articles

Close