Industria

Omicidio di Parigi: la testa dell'insegnante decapitata di origine cecena, questa grande rivelazione

Parigi

Il ceceno che ha ucciso l'insegnante a Parigi è di origine. 18 Il sospetto di un anno si è rifiutato di arrendersi, quindi è stato colpito dalla polizia, era un rifugiato di origine cecena.

Parigi: Dopo l'omicidio di un insegnante a Parigi, viene svelato il caso del sospetto ucciso dalla polizia. Il procuratore nazionale antiterrorismo Jean-François ha affermato in una conferenza stampa che il sospetto colpito dalla polizia era di origine cecena. Era l'insegnante di storia 12 assassinato vicino a una scuola media a Conflance-Sante-Honorin, a nord-ovest di Parigi. Si dice che l'insegnante abbia discusso della “libertà di espressione dei cartoni animati del Profeta Maometto” nella sua classe.

Leggi anche: Secondo tentativo di cessate il fuoco di Armenia-Azerbaigian, questo paese ha svolto un ruolo importante

Postato su Twitter dopo l'omicidio

Il pubblico ministero ha detto che il sospetto 18 si è rifiutato di arrendersi, quindi la polizia gli ha sparato. Era un rifugiato di origine cecena, di cui i servizi segreti non avevano alcuna conoscenza preliminare. Secondo un rapporto, l'aggressore ha preso informazioni dagli studenti della scuola sull'insegnante e dopo l'omicidio, il sospetto ha pubblicato una foto del corpo su Twitter.

La sorella è già entrata a far parte dell'organizzazione vietata

Sono stati arrestati anche quattro membri della famiglia dell'aggressore, che sono stati interrogati durante la notte. Secondo l'accusa, la polizia ha arrestato anche altre cinque persone, tra cui i genitori della studentessa che ha postato un video sui social media. In questo video, ha criticato l'insegnante per aver mostrato una vignetta del Profeta Maometto. La sorellastra del sospetto 2014 si era unita al gruppo dello Stato Islamico in Siria, ma non è chiaro dove si trovi ora. Il pubblico ministero ha detto che verranno svolte ulteriori indagini per scoprire la veridicità dei fatti. Sarà anche accertato chi altro era con lui.

2015 presso l'ufficio della rivista Attacco

Facci sapere che all'inizio di gennaio 2015 c'è stato anche un licenziamento negli uffici del settimanale satirico Charlie Hebdo a Parigi mentre la rivista pubblicava le vignette del Profeta Maometto. Sono stati fatti In questi attacchi, tra cui otto dipendenti della rivista 12 sono state uccise persone. Il mese scorso, inoltre, due persone sono state accoltellate da un uomo fuori dagli ex uffici di Charlie Hebdo.

(input: IANS)

TV DAL VIVO

Related Articles

Close