Industria

Nepal: il giornalista senior denunciato per invasione cinese muore in circostanze sospette

Kathmandu: Chi ha denunciato l'invasione cinese in Nepal Il giornalista Balaram Baniya è morto in circostanze sospette. Esprimendo dolore per la morte di Baniya, le organizzazioni di giornalisti hanno chiesto un'indagine equa.

50 Balaram Baniya 10 da agosto Era scomparso e 12 ad agosto, il suo corpo è stato trovato lungo il fiume nella zona di Makwanpur. Si teme che sia stato assassinato a causa di una storia anti-cinese. Tuttavia, la polizia è impegnata a definirlo un incidente. Dice che la Bania deve essere caduta nel fiume ed essere morta per annegamento.

# Il giornalista nepalese Balaram Baniya, che ha suscitato un'enorme polemica in seguito alla sua storia di giugno sulle invasioni territoriali #Cinese sul territorio di confine #Nepali, ha è stato trovato morto in circostanze misteriose.

Questo è il nuovo #Nepal #China friendly ….. pic.twitter.com/crmrgUZrTa

– Indo-Pacific News (@IndoPac_Info) August 14, 2020

Baniya è stato a lungo associato al quotidiano locale Kantipur come vicedirettore. Egli 24 ha pubblicato una storia che esponeva l'invasione cinese nelle aree nepalesi a giugno, che ha causato un bel putiferio. L'ambasciatore cinese ha espresso forte dispiacere per la storia di Baniya. Dopo questo, il giornale ha dovuto pubblicare delle scuse. Non solo, Baniya è stato anche sospeso per un mese per la sua storia.

Balaram Baniya è recentemente tornato al lavoro dopo aver completato la sospensione. La Cina era arrabbiata con il governo e con il modo in cui ha esposto le nefande mosse di Pechino contro l'amore cinese del primo ministro nepalese KP Sharma Oli. Quindi si ritiene che a causa di questo risentimento, la baniya abbia dovuto perdere la vita. La polizia ha inviato il corpo di Baniya per l'autopsia.

Il giornalista locale Arju Hamal ha detto in una conversazione con il canale affiliato di Zee News WION: “Si dicono molte cose sulla morte di Balaram Baniya, ma alcuni giornalisti ritengono che la sua connessione con la morte È tratto dalla sua storia pubblicata contro la Cina. Chiediamo un'indagine sulla questione, in modo che la verità possa essere rivelata '. Arju ha detto che il Ministero degli Affari Esteri era molto turbato dalla storia di Baniya. Ha detto che i fatti su cui è stata pubblicata la storia sono completamente sbagliati.

Sulla sospensione di Baniya, Arju ha detto che c'erano anche molte cose al riguardo. È stato anche detto che lavora da casa, scrivendo costantemente articoli. È significativo che, dopo i discorsi sulla presa di possesso da parte della Cina di molte parti del Nepal, l'opposizione abbia aperto un fronte contro il governo. Il premier Oli sta affrontando l'opposizione del suo stesso partito su questo tema. Pertanto, non si può negare direttamente che il giornalista senior Bania diventa vittima della cospirazione del governo nepalese e della Cina.

Related Articles

Close