Industria

Nel 2016 è stata rivelata la connessione russa della campagna di Trump, ha rivelato il rapporto

New York: 2016 Il caso dell'ingerenza russa nelle elezioni americane è tornato alla ribalta. Il comitato guidato dal Senato del Senato degli Stati Uniti ha dichiarato martedì che la Russia ha aiutato Trump a vincere le elezioni 2016 utilizzando l'attivista politico repubblicano Paul Manafort e il sito web di WikiLeaks (WikiLeaks) .

966 Il rapporto del Senato di Page afferma che WikiLeaks ha svolto un ruolo chiave nella campagna russa per sconfiggere la democratica Hillary Clinton e vincere il repubblicano Trump . La cosa importante è che WikiLeaks sapesse anche che sta aiutando l'intelligence russa

Il rapporto ha rivelato che lo stesso presidente russo Vladimir Putin ha incaricato gli sforzi russi di hackerare le reti di computer collegate al Partito Democratico e ha fatto trapelare informazioni che hanno offuscato l'immagine di Hillary Clinton Stava per fare del male.

Quando a Trump è stato chiesto di questo rapporto durante un evento a Yuma, in Arizona, la sua risposta è stata: “Non ne so niente”. Non l'ho letto Sono tutte bugie '. Il comitato ristretto per l'intelligence del Senato ha affermato che Repubalkin Manafort è in collusione con la Russia, inclusi Oleg Delipaska e l'ufficiale dell'intelligence russa Konstantin Kilimnik. Prima delle elezioni, durante e anche dopo le elezioni.

Il panel ha scoperto che il ruolo di Manafort e la vicinanza a Trump hanno creato queste opportunità per l'intelligence russa. Il rapporto afferma che “il suo alto livello di accesso e disponibilità a condividere informazioni con i funzionari dell'intelligence russa ha rappresentato una seria minaccia per le agenzie di intelligence del paese”. L'avvocato di Manafort ha rifiutato di rilasciare alcuna dichiarazione in merito. WikiLeaks ha anche rifiutato di rispondere immediatamente.

Non è ancora chiaro quale effetto avrà questo rapporto sulla prossima campagna elettorale presidenziale. Trump affronterà il candidato democratico Joe Biden il 3 novembre.

Gli Stati Uniti hanno iniziato a indagare sulla presunta interferenza della Russia nelle elezioni americane due anni fa. Anche se la Russia ha sempre negato queste accuse. Che è stato presieduto dal Consigliere speciale Robert Muller.

Secondo un rapporto diffuso lo scorso anno, Muller non ha trovato alcuna prova concreta che la Russia abbia avuto una mano nella campagna elettorale di Trump. Ha fornito 10 esempi in cui Trump potrebbe aver tentato di ostacolare le indagini ma non ha detto che avrebbe ostacolato la giustizia.

Trump ei suoi sostenitori hanno continuato a mostrare rabbia per il fatto che la gente diceva mani straniere nella sua 2016 vittoria. Ha cercato di respingere i risultati dell'agenzia di intelligence come accuse politicamente livellate di uno “stato profondo”. Mentre un portavoce di Biden ha affermato che Trump 2016 ha accolto con favore l'assistenza russa a braccia aperte.

WikiLeaks aveva anche fatto trapelare migliaia di e-mail alla campagna di Clinton e nelle settimane immediatamente precedenti le elezioni sono trapelate molto contro Clinton per creare un'immagine negativa di Hillary Clinton.

Related Articles

Close