Industria

Metà della popolazione libanese minacciata di crisi alimentare dopo l'esplosione di Beirut: Onu

Nuova Delhi: Un'agenzia delle Nazioni Unite domenica Ha detto che dopo le esplosioni di Beirut, più della metà della popolazione libanese potrebbe affrontare una crisi alimentare. La Commissione economica e sociale per l'Asia occidentale (ESCWA) ha dichiarato: “Entro la fine dell'anno più della metà della popolazione del paese sarà in grado di soddisfare i suoi bisogni alimentari di base, su questo non vi è dubbio”.

Il segretario esecutivo di ESWWA Rolla Dashti ha affermato che “dovrebbero essere prese misure immediate per prevenire questa crisi alimentare”. Secondo lui, il governo libanese dovrebbe dare la priorità alla ricostruzione dei silos nel porto di Beirut, il più grande centro di stoccaggio del grano del paese.

Facci sapere che il Libano stava già affrontando la più grande crisi economica, l'orribile esplosione di Beirut nel porto di Beirut si è rivelato un duro colpo per questo. 190 Persone sono state uccise e migliaia sono rimaste ferite in queste esplosioni. Questo paese è indebitato. Un altro tasso di povertà è in aumento, invece aumentano anche i casi di Kovid – 19.

LEGGI ANCHE: EMI non può dare, non prendere affatto la tensione, questo allevierà i problemi

ESCWA ha dichiarato in una dichiarazione: 'Qui il tasso medio di inflazione 2020 in 50 ) Dovrebbe essere superiore alla percentuale, mentre in 2019 era del 2,9%. Secondo agenzie ed esperti umanitari, il Libano dipende dalle importazioni fino al 85 per cento del proprio fabbisogno alimentare. Dopo la distruzione dei silos nel porto di Beirut, la situazione può peggiorare pericolosamente.

ESCWA ha affermato che l'importazione di cibo può aumentare ulteriormente i prezzi. Rola Dashti ha affermato che per prevenire la crisi, le autorità dovrebbero fissare un tetto ai prezzi dei prodotti alimentari e incoraggiare i clienti ad acquistare beni direttamente dai produttori locali.

Ha esortato la comunità internazionale a espandere i programmi di sicurezza alimentare per i rifugiati e le persone che vivono qui.

All'inizio di questo mese, inoltre, ESCWA ha dichiarato che 55 più dell'uno per cento dei libanesi “è intrappolato nella povertà e per necessità di base” stanno lottando. '

Related Articles

Close