Industria

Menzogne ​​della Cina smascherate, numero di campi di detenzione in crescita anziché in diminuzione in questa città

Canberra: crede che un think tank australiano Che la Cina sta aumentando il numero di centri di detenzione riservati nello Xinjiang. L'Australian Strategic Policy Institute (ASPI) ha scoperto attraverso fotografie satellitari e documenti ufficiali di gara di costruzione che ci sono 380 più sospetti centri di detenzione nella regione autonoma di Xinjiang Weigar. Questi includono campi di riqualificazione, centri di detenzione e carceri, che sono stati costruiti di recente o si sono ampliati da allora 2017.

Questo rapporto si basa sull'evidenza che la Cina ha cambiato la politica di detenzione di Weigar e di altre minoranze musulmane in edifici pubblici temporanei ed è tenuta in centri di detenzione di massa permanenti. Il ricercatore dell'Istituto Nathan Rusar ha scritto in un rapporto: “Le prove disponibili suggeriscono che molti dei detenuti extragiudiziali nella rete di” retrospettiva “dello Xinjiang vengono ora formalmente accusati e rinchiusi in centri di massima sicurezza.

Leggi anche- Un altro passo verso la risoluzione della controversia di confine, riunione a livello di Comandante presto: MEA

Includono anche carceri di nuova costruzione o ampliate, oppure sono tenute in fabbrica per lavori forzati. “Questo rapporto è stato pubblicato un giorno fa. Il rapporto afferma che entro luglio 2020 almeno 61 i centri di detenzione sono di nuova costruzione o si è espanso.

Related Articles

Close