Industria

L'India ha dato questa formula per ridurre la tensione sul LAC, la Cina insiste sull'insistenza

Nuova Delhi: Actual Control (LSP) in Ladakh Ma nel bel mezzo del conflitto in corso, l'India ha dato una proposta pratica alla Cina per ridurre la tensione cinese. Fonti del governo hanno detto che durante i colloqui tra le due parti a Maldo negli ultimi giorni, l'India ha detto che le parti cinesi dovrebbero ritirarsi da ogni luogo (Disimpegno). Secondo l'India, la Cina dovrebbe ritirarsi in tutti i luoghi dalle pianure di Depsang alla parte meridionale di Pangong. Questo processo non dovrebbe essere selettivo. Ma la Cina non è disposta ad accettare la proposta che l'esercito cinese si ritiri nel primo LAC. Dice che l'esercito indiano dovrebbe prima ritirarsi dall'area meridionale di Paigong Tso.

È necessario garantire la stabilità del suolo

Due giorni dopo i colloqui militari con la Cina per risolvere la situazione di stallo legata ai confini nel Ladakh orientale (Laddakh), l'India ha affermato giovedì che la via da seguire sarebbe evitare qualsiasi sforzo unilaterale per cambiare lo status quo. Ed entrambe le parti continuano a negoziare per respingere le truppe da tutte le aree di conflitto.

Il portavoce del ministero degli Esteri Anurag Shrivastava ha detto che il ritiro delle truppe è un processo complesso e richiederebbe “passi reciproci” concordati. La via da seguire sarà evitare qualsiasi tentativo unilaterale di cambiare lo status quo. Srivastava ha anche affermato che è probabile che la prossima riunione si terrà presto nell'ambito del meccanismo di azione di negoziazione e coordinamento (WMCC) sulle questioni relative ai confini indo-cinesi.

Si ritiene che questo dialogo avrà luogo prima del prossimo round di colloqui a livello di Comandante di Corpo. Srivastava ha detto che entrambe le parti stanno lavorando per un ritiro completo da tutte le aree del conflitto. Allo stesso tempo, è anche importante garantire la stabilità a livello del suolo. Ha anche detto che la riunione del livello di comandante senior dovrebbe essere vista nella sua intera prospettiva.

India e Cina stanno attraversando una situazione 'senza precedenti'

Il ministro degli Esteri S Jaishankar ha detto giovedì che in riferimento alla disputa sul confine in corso tra India e Cina nel Ladakh orientale, i due paesi stanno attraversando una situazione “senza precedenti”. Parlando alla conferenza online del World Economic Forum, Jaishankar ha affermato che il modo in cui India e Cina stanno al passo con la loro crescita è un grosso problema, una parte della quale è una disputa sui confini.

A margine della riunione dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai a Mosca, capitale della Russia 10 Settembre, quattro mesi e mezzo dopo i colloqui con il ministro degli Esteri cinese Wang Yi Questo è il primo commento di Jaishankar sulla disputa sul confine in corso. Su come procederà il rapporto tra i due grandi paesi dell'Asia, Jaishankar ha affermato che è importante che India e Cina comprendano la necessità di adeguarsi reciprocamente allo sviluppo.

Related Articles

Close