Industria

L'India e gli Stati Uniti hanno in programma di fermare la Cina: il think tank americano

Washington: Un think tank statunitense ha detto Che gli Stati Uniti e l'India dovrebbero formulare un piano per fermare la Cina che cerca di rafforzare la sua posizione nell'Oceano Indiano rafforzando le relazioni con il Pakistan sfruttando la schiacciante situazione economica del Pakistan e dello Sri Lanka a causa dell'epidemia del virus Corona.

Esiste una preoccupazione in India per la crescente presenza della Cina nell'Oceano Indiano. L'India ha cercato di aumentare la cooperazione marittima con i paesi della regione, tra cui Sri Lanka, Maldive, Indonesia, Tailandia, Vietnam, Myanmar e Singapore, principalmente al fine di frenare la crescente aggressività della Cina. Secondo il think tank “Hudson Institute”, l'epidemia del virus corona non sta solo minacciando la vita e il sostentamento nell'Asia meridionale, ma può anche portare a significativi cambiamenti politici e strategici nella regione.

Le economie dell'India e del Bangladesh saranno salvate dalla distruzione

In un rapporto scritto congiuntamente dalla ricercatrice di origine indiana dell'istituto Aparna Pandey e dall'ex ambasciatore pakistano negli Stati Uniti, Husain Haqqani, il think tank ha affermato che le economie dell'India e del Bangladesh sopravvivrebbero alla catastrofe, ma i loro governi dovrebbero essere protetti e protetti dagli investimenti. La crescita economica dovrà essere mantenuta. Ha detto: “Il Pakistan e lo Sri Lanka probabilmente andranno nella direzione di una crescita negativa e avranno bisogno di una riduzione del debito da parte dei finanziatori internazionali. Senza questo, c'è la possibilità di un grande default del debito di fronte allo Sri Lanka. Entrambi i paesi hanno la Cina come loro benefattore È probabile che sembrino come i loro leader hanno fatto per un po 'di tempo. “

Rapporto 'Crisi da Calcutta a Kabul

Impatto di Kovid – 19 nell'Asia meridionale Secondo la Cina, la Cina può mettere sotto pressione i governi oppressi dal debito del Sud Asia in cambio del loro beneficio. Il rapporto pubblicato questa settimana dall'Istituto Hudson affermava: “Questo sarà a scapito della sicurezza dell'India e dell'influenza degli Stati Uniti nella regione. Impedire alla Cina di cercare di rafforzare la sua posizione nell'Oceano Indiano rafforzando le relazioni con il Pakistan e lo Sri Lanka”. India e America dovrebbero fare un piano per questo “.

La Cina è bloccata in una trappola del debito a beneficio dei paesi più deboli

La Cina è impegnata a chiedere aiuto al Pakistan e allo Sri Lanka per il suo ambizioso programma “Belt and Road” ed è stata criticata per il fatto che sta intrappolando i paesi finanziariamente deboli nella trappola del debito a proprio vantaggio. Il rapporto afferma che il Pakistan non presta attenzione all'iniziativa dell'India di collaborare con la regione a causa della minaccia rappresentata da Kovid – 19 e anche in questo momento difficile Il problema del Kashmir è stato sollevato. Indica: “Nonostante il fatto che il Pakistan manchi di risorse per rafforzare i suoi militari contro l'India, è ancora sub-tradizionale nel tentativo di mostrarsi contro un paese molto più grande dell'India”. Può aumentare l'uso della guerra (terrorismo) “.

Il rapporto afferma che potrebbe essere necessaria una pressione internazionale, in particolare le sanzioni della Financial Action Task Force (FATF) per frenare il sentimento anti-indiano tra i leader civili e militari del Pakistan. Dice che in passato il Pakistan ha usato disastri naturali per infiltrarsi in terroristi in India.

Le autorità indiane temono che il Pakistan possa usare Kovid – 19 come una forma di follia. Il rapporto afferma: “Mentre è improbabile che ci sia una vera e propria guerra nel subcontinente, è probabile che le tensioni tra India e Pakistan blocchino gli sforzi di cooperazione regionale. Tale cooperazione potrebbe rendere più facile la ricostruzione economica”. , Che sarà sicuramente alla fine della pandemia. L'India può e probabilmente collaborerà con altri paesi della regione, ma non con il Pakistan. “

Guarda anche:

Related Articles

Close