Industria

L'alto leader afghano Ata Mohammad Noor è arrivato in India per i colloqui

Nuova Delhi: Senior leader dell'Afghanistan Ata Mohammad Noor è arrivato a Nuova Delhi per colloqui con la leadership indiana. Il CEO del partito Jamiat Ata Noor è uno stretto collaboratore dell'India in Afghanistan, avendo precedentemente servito come governatore della provincia di Balkh settentrionale dell'Afghanistan.

2016 Al fine di prevenire e proteggere l'attacco terroristico al consolato indiano a Mazar-i-Sharif Prese le armi lui stesso. 1990 Durante il governo talebano nel decennio, Noor ha servito come comandante nel fronte settentrionale di Ahmed Shah Masood.

Terzo Leader Leader

Noor è il terzo importante leader afghano a visitare l'India nell'ultimo mese. In precedenza, l'ex vicepresidente dell'Afghanistan Abdul Rashid Dostum e il dottor Abdullah Abdullah (dottor Abdullah Abdullah), presidente dell'alto consiglio afghano per la riconciliazione nazionale, hanno visitato l'India.

È interessante notare che il figlio di Nur, Khalid Noor, fa parte del team del governo afghano per i colloqui intra-afgani. 25 Khalid è il membro più giovane della squadra che interagisce con i talebani.

Grande azione del governo sulla malavita: le proprietà di Iqbal Mirchi confiscate vicino a Dawood

citati rapporti con l'India
In colloqui esclusivi con il canale affiliato di Zee News WION l'anno scorso, Khalid Noor ha rivelato le sue opinioni sulla sua visione afghana e sul rapporto con l'India. Ha detto che 'La mia visione per il nostro paese è un Afghanistan pacifico, libero e democratico – dove ci sono diritti umani, giustizia, giustizia sociale, libertà, dove abbiamo i diritti delle minoranze, le donne. Questi sono i valori che immagino per il mio paese “.

Le persone dovranno affrontare

Ha inoltre affermato: “I talebani stanno commettendo un errore nel comprendere la realtà di base. Abbiamo un governo forte, una forte forza di sicurezza, istituzioni forti e un forte esercito. Anche se i talebani tenteranno di occupare l'Afghanistan con la forza, dovrà affrontare l'esercito nazionale e il popolo afghano. Non è realistico affermare che i talebani possano tornare alla posizione di 1996.

Related Articles

Close