Industria

La retorica pesante di Imran, la Francia fa questo grande passo contro 183 pakistani

Francia

Il primo ministro pakistano Imran Khan ha ricevuto dichiarazioni provocatorie contro la Francia. La Francia ha revocato 183 i visti ai pakistani per rappresaglia. Include anche la sorella dell'ex capo dell'ISI.

Parigi: La Francia ha chiarito ancora una volta che non soccomberà alla pressione dei paesi musulmani. Francia, compreso un parente del tenente generale Ahmed Shuja Pasha (Ahmad Shuja Pasha), ex capo dell'agenzia di intelligence pakistana ISI 183 Il visto per visitatori dei cittadini pakistani viene annullato. Non solo questo, la Francia ha 118 anche esportato con la forza pakistani. Questa azione del governo Emmanuel Macron è direttamente collegata alla retorica antifrancese del primo ministro pakistano Imran Khan.

Richiedi di essere un documento valido

A conferma di questa notizia, il consolato pakistano a Parigi ha chiesto alla Francia di consentire la permanenza temporanea della sorella dell'ex capo dell'ISI. Perché è venuta in Francia per vedere la suocera malata. Il Pakistan afferma che i suoi cittadini sono stati deportati con la forza nonostante fossero in possesso di documenti validi. È in contatto con le autorità francesi al riguardo.

492 Celebrato nei locali del tempio di Ram dopo anni Divya Diwali andrà, sappi cosa c'è di speciale questa volta

Ecco il canto

Lascia che ti dica che un insegnante di scuola è stato strangolato a morte da un giovane a Parigi dopo aver mostrato una vignetta del profeta Maometto a scuola il mese scorso. Su questo, il presidente Macron ha rilasciato una dichiarazione sul terrorismo islamico, dopo di che è stato criticato. Soprattutto la Turchia e il Pakistan criticano maggiormente la Francia. Imran Khan aveva scritto una lettera ai paesi musulmani, esortandoli a unirsi contro i paesi occidentali. Ha detto che per portare la leadership dei paesi occidentali inclini all'islamofobia sulla strada giusta, i paesi musulmani devono essere uniti.

Ma ecco il silenzio

Imran Khan ha fatto un sacco di storie sulla Francia, ma ha smesso di parlare davanti alla Cina. Recentemente, un'immagine del Profeta Maometto è stata mostrata in una serie TV trasmessa dal canale televisivo cinese China Central Television (CCTV). Vale la pena notare che né l'amministrazione cinese né il canale televisivo hanno negato questa affermazione. Cioè, i funzionari cinesi non hanno problemi con questo. Ma nonostante ciò, il primo ministro pakistano Imran Khan non ha reagito. Anche il presidente della Turchia è rimasto in silenzio su questo argomento.

Related Articles

Close