Industria

La reazione di Mark Zuckerberg dopo che Trump ha minacciato la verità su Facebook

Mark zuckerberg

Il conflitto tra Trump e la società di Twitter continua. Nel frattempo, la dichiarazione del CEO di Facebook Mark Zuckerberg è stata pubblicata.

Il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg. (File foto)

California: Una dichiarazione del fondatore di Facebook Mark Zuckerberg è arrivata nel mezzo di una crescente rissa tra il sito di micro-blog Twitter su alcuni tweet del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Mark Zuckerberg ha affermato che la sua compagnia (Facebook) non media la verità.

Mark Zuckerberg ha dichiarato in un'intervista: “Credo fermamente che Facebook non media la verità, le cose che la gente dice online. Le società private probabilmente non dovrebbero esserlo. Soprattutto tali società di piattaforme, non dovrebbe essere in grado di farlo. “

Guarda anche –

Leggi anche: Facebook fornirà strutture di lavoro da casa per sempre, ma c'è anche una svolta

Lasciate che vi dica che in 2017, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha accusato Facebook di aver fatto una campagna contro di lui. Dopo questo, Mark Zuckerberg ha dato una risposta adatta a Trump.

Trump ha scritto in un tweet: 'Facebook è sempre stato anti Trump. Questa rete è sempre stata anti-Trump, quindi notizie false.Il New York Times e il Washington Post sono stati anti-Trump. Collusione? Queste accuse di Trump sono state descritte da Mark Zuckerberg come prive di fondamento.

In questi giorni c'è stato un pasticcio tra Trump e la compagnia di Twitter su alcuni tweet. Martedì, infatti, Twitter aveva incollato l'avviso di lavoro Fact Check su un tweet di Trump. Dopo questo, venerdì, Twitter ha aggiunto Red Lab intervenendo su un tweet di Trump. Dopodiché, nessuno può ritwittare questo tweet di Trump né mettere mi piace e commentare.

Related Articles

Close