Industria

La politica accelerò sull'espansione del G7, la Russia nominò la Cina in vantaggio

Nuova Delhi: Per quanto riguarda l'espansione del G-7 La politica si è intensificata. L'America vuole che l'India faccia parte di questo gruppo, mentre la Russia ha presentato il nome della Cina. In realtà, l'incontro del G7 è stato sospeso fino a settembre in vista della crisi del Corona Virus. Nel frattempo, è iniziato anche l'esercizio per rimodellare il gruppo. Il primo passo in questa direzione è stato fatto dagli Stati Uniti, che ritengono che la struttura del G7 sia diventata obsoleta e non riesca a riflettere l'attuale scenario internazionale.

Il G7 è un gruppo di paesi con sette importanti economie nel mondo, tra cui Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti. Questo gruppo discute di vari problemi tra cui i cambiamenti climatici, la sicurezza e l'economia e cerca di risolvere i problemi ad essi collegati. Per questo, i capi di questi paesi si incontrano ogni anno. Sebbene l'India e la Cina siano anche tra le maggiori economie del mondo, ma nonostante ciò, la ragione per cui è stato detto di non farne parte è il reddito pro capite. Ma ora l'America vuole cambiare questo sistema. Il presidente Donald Trump vuole che il G7 diventi G 11.

Regno Unito-Canada con America

Al momento della fondazione del G7, i sette paesi che vi erano inclusi erano piuttosto avanzati e progressivi, ma ora la situazione è cambiata considerevolmente. Negli ultimi anni, India, Cina, Australia e Russia sono emerse come potenze economiche. Ecco perché gli Stati Uniti vogliono che il G7 venga modificato. Donald Trump ha invitato India, Australia, Russia e Corea del Sud a far parte del gruppo. Il Regno Unito e il Canada concordano con la decisione degli Stati Uniti di allontanare la Cina da essa. Il Primo Ministro canadese Justin Trudeau e il Primo Ministro britannico Boris Johnson sono con gli Stati Uniti nel mantenere la Cina fuori da questa organizzazione internazionale. Tuttavia, la Cina si è opposta al trasferimento degli Stati Uniti. Allo stesso tempo, anche la Russia è emersa come suo avvocato.

Il passato è dimenticato Russia

La Russia afferma che il G7 dovrebbe essere ampliato, ma senza la Cina non significa nulla. La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha dichiarato: “La decisione di espandere il G7 è un passo nella giusta direzione, ma non riflette realmente la vera rappresentazione”. Perché è chiaro che gravi problemi globali non possono essere risolti senza la Cina '.

Mosca sa che gli Stati Uniti vogliono punire la Cina per l'epidemia di Corona e quindi non hanno menzionato la sua inclusione nel G7. Nonostante ciò, sta sostenendo la Cina. La Russia ha probabilmente dimenticato l'atteggiamento della Cina verso se stessa in passato. Gli interessi della Russia saranno anche influenzati dalla rapida crescita dell'influenza della Cina in Asia centrale, ma non vuole concentrarsi su di essa.

Related Articles

Close