Industria

La Francia si oppone al tweet “nazista” del ministro pakistano, richieste da Islamabad

Francia

Il ministro del governo pakistano Sheerin Mazari è anche chiamata “Lady Taliban”. Condividendo un collegamento a una storia sabato, Mazari ha scritto che “i Macron trattano i musulmani allo stesso modo dei nazisti con gli ebrei durante la seconda guerra mondiale”.

File foto Cordiali saluti: (Twitter)

nuova Delhi: Il governo francese ha espresso preoccupazione per la dichiarazione del ministro pakistano per i diritti umani Shirin Mazari. Il ministero degli Esteri francese ha chiesto a Islamabad di chiedere chiarimenti sulla dichiarazione e correggere questi commenti e procedere sulla via del dialogo sulla base del rispetto.

Il portavoce del ministero degli Esteri ha detto che queste parole sono piene di odio, mercanti di odio e bugiardi puri, associati all'ideologia della violenza. In una dichiarazione rilasciata dal Ministero degli Affari Esteri, è stato inoltre affermato che “Ci opponiamo fermamente a questo e tali cose non sono accettabili in nessuna fase in questa fase.”

Dichiarazione del Portavoce del Ministero per l'Europa e gli Affari Esteri, Francia @ ForeignOfficePk @ ShireenMazari1 @GovtofPakistan pic.twitter.com/wr2mUUJCCK

– La Francia in Pakistan (@FranceinPak) novembre 22, 2020

La Francia ha quindi espresso preoccupazione

In effetti, il ministro pakistano, in un tweet, ha accusato il presidente francese Emmanuel Macron che i musulmani in Francia vengono trattati allo stesso modo dei nazisti con gli ebrei durante la seconda guerra mondiale. Il governo francese ha chiesto che il tweet venga ritirato.

Il ministro del governo pakistano Sheerin Mazari è anche chiamata “Lady Taliban”. Condividendo un collegamento a una storia sabato, Mazari ha scritto che “i Macron trattano i musulmani nello stesso modo in cui i nazisti hanno fatto con gli ebrei durante la seconda guerra mondiale.”

La causa principale dell'alterco

Il commento pubblicato dal ministro per i diritti umani Mazari sulla rivista francese circa la pubblicazione di vignette relative all'insulto del profeta Maometto e poi gli incidenti in Francia dopo i quali Pakistan e Francia si trovano faccia a faccia. E i fondamentalisti del Pakistan maledicono costantemente la Francia.

Il ritratto fatto sul Profeta si è arrabbiato nelle comunità musulmane e ci sono state proteste in tutto il mondo, soprattutto in Pakistan. In Pakistan, il Tehreek-e-Labbak, in nome delle manifestazioni, ha sollevato clamore a Islamabad, chiedendo l'allontanamento dell'inviato francese dal Paese.

Mozione approvata in Parlamento

È stata approvata anche una risoluzione nel parlamento pakistano per richiamare l'inviato pakistano dalla Francia, ma in seguito si è riscontrato che attualmente non esiste un ambasciatore pakistano autorizzato a Parigi. Tuttavia, dopo il rigore della Francia, Sheerin Mazari ha cancellato il suo tweet.

TV DAL VIVO

Related Articles

Close