Industria

La decisione di Imran Khan sul Gilgit-Baltistan è ferocemente contraria in Pakistan

Nuova Delhi: Consiglio di sicurezza

Accaduto a gennaio, 1948 228 Sir Mohammad Zafarullah Khan, l'allora ministro degli Esteri del Pakistan e rappresentante delle Nazioni Unite, ha chiarito che il Gilgit-Baltistan fa parte dello stato di Jammu e Kashmir. A marzo 1963, l'allora ministro degli Esteri del Pakistan Zulfiqar Ali Bhutto ha scritto al presidente del Consiglio di sicurezza: “È necessario che io chiarisca che Jammu e Kashmir L'area non fa parte del territorio dell'Unione, il territorio di Jammu e Kashmir appartiene al popolo di Jammu e Kashmir. “

2019 Gilgit-Baltistan è stata dichiarata parte di J&K

L'anno scorso, un collegio di sette membri presieduto dal presidente della Corte suprema pakistana Mian Saqib Nisar ha anche dichiarato il Gilgit-Baltistan parte dello stato di Jammu e Kashmir, sigillando la risoluzione delle Nazioni Unite sulla questione del Kashmir. Nell'anno 2014 una risoluzione è stata menzionata all'unanimità nella leadership dell'Assemblea legislativa del Kashmir (PoK) occupata dal Pakistan, “Dal fare del Gilgit-Baltistan la quinta provincia La posizione nazionale del Pakistan su Jammu e Kashmir si indebolirà a livello internazionale “.

Leggi anche- 'Shaurya Missile' per soffocare il sonno sino-pakistano, l'India ha testato con successo

Gilkit-Baltistan diventa la disastrosa provincia del Pakistan

Anche la Lega musulmana di Nawaz, la Conferenza musulmana, il Partito popolare del Pakistan, la Jamaat-e-Islami, il Partito popolare dell'Azad Kashmir e altri partiti politici hanno lanciato un messaggio chiaro, affermando: “Dal fare del Gilgit-Baltistan una provincia del Pakistan Ci saranno conseguenze disastrose per la regione contesa di Jammu e Kashmir “.

Anche leader separatisti come Syed Ali Shah Geelani, Mirwaiz Umar Farooq e Mohammad Yasin Malik hanno fatto una proposta simile a marzo 2016. Si è opposto, emesso dal ministro per il coordinamento interprovinciale del Pakistan Riyaz Hussain Pirzada, sostenendo che “qualsiasi proposta di dichiarare Gilgit-Baltistan come quinta provincia del Pakistan è inaccettabile, perché è il Kashmir. È come cambiare la forma contestata di “.”

Ecco il piano per rendere la quinta provincia del Pakistan

Pur conoscendo le implicazioni politiche, geografiche, economiche e strategiche della situazione nella regione del Gilgit-Baltistan, il primo ministro pakistano Imran Khan ha portato avanti il ​​suo piano per rendere la regione la quinta provincia per volere dei suoi capi nell'esercito pakistano. Lo ha annunciato a settembre Ali Amin Gandapur, ministro degli Affari del Kashmir e del Gilgit-Baltistan 17. Ma questo passo, compiuto per volere dell'esercito, non sembra facile per Khan. Il primo ministro Khan e l'establishment militare stanno affrontando una dura resistenza, poiché un gran numero di persone della zona si è manifestato per protestare contro la proposta.

Reazioni a Gilgit-Baltistan

Manjoor Parwana, presidente del Fronte unito Gilgit-Baltistan, ha dichiarato a IndiaNewrative.com: “Se vuoi formare una provincia, negozia con i nazionalisti e non con partiti politici come Tehreek-e-Insaf e Muslim League-Nawaz . Questi partiti non rappresentano realmente la gente della regione “.

D'altra parte, la senatrice Sheri Rahman, un alto leader del Partito popolare pakistano (PPP), ha recentemente rivelato il piano di comando militare a Rawalpindi e Gilgit-Baltistan pianificato dall'ISI. La mossa per modificare l'articolo 258 della Costituzione del Pakistan è stata rinviata a causa della severa reazione dei partiti politici.

D'altra parte, Maryam Nawaz, leader della Lega musulmana pakistana-Nawaz, ha affermato che la questione Gilgit-Baltistan è una questione politica, che dovrebbe essere risolta in Parlamento. Mentre il presidente del PPP Bilawal Bhutto ritiene che il popolo del Gilgit-Baltistan abbia il diritto di decidere il futuro della propria regione. La maggior parte dei partiti di opposizione ha affermato che l'establishment militare dovrebbe astenersi dall'interferire negli affari politici e nelle elezioni del Gilgit-Baltistan.

Related Articles

Close