Industria

In questi paesi è scoppiata la guerra, 23 morti, più di 100 feriti

Armenia Armenia

La lotta tra Armenia e Azerbaigian per la regione contesa della regione del Nagorno-Karabakh è scoppiata. Almeno 23 persone sono morte nel conflitto domenica. Insieme ai soldati, anche il pubblico in generale è incluso nelle morti.

Baku: La lotta tra Armenia e Azerbaijan per la regione contesa della regione del Nagorno-Karabakh è scoppiata. Almeno 23 persone sono morte nel conflitto domenica. Insieme ai soldati, anche il pubblico in generale è incluso nelle morti. A causa dei licenziamenti in corso in entrambi i paesi, c'è stato il rischio di instabilità nella regione del Caucaso meridionale. È un corridoio di trasporto di petrolio e gas nei mercati mondiali.

2016 La lotta più feroce da

2016 Questa è la battaglia più feroce tra i due paesi da allora. Gli attacchi sono stati effettuati da entrambi i lati da aerei e carri armati. In considerazione delle circostanze, entrambi i paesi hanno implementato la legge marziale. Domenica è stato imposto il coprifuoco anche in Azerbaigian. A nome del Nagorno-Karabakh si afferma che i suoi soldati 16 furono uccisi e in conflitto con l'esercito dell'Azerbaigian 100 sono stati feriti.

Elicottero abbattuto

Il presidente dell'Azerbaigian dice che il suo esercito ha sofferto, ma non ha fornito dettagli. L'ufficio del procuratore generale dell'Azerbaigian ha detto che le forze separatiste armene hanno attaccato il villaggio di Gashalti in Azerbaigian, uccidendo comuni cittadini. Entrambi i paesi si accusano a vicenda di forzare la guerra. L'Armenia ha affermato di aver ucciso quattro elicotteri dell'Azerbaigian e 33 ha distrutto il carro armato e la guerra. Tuttavia, l'Azerbaigian ha negato questo all'Armenia.

Un gran numero di soldati schierati

C'è una disputa di lunga data tra questi due paesi dell'ex Unione Sovietica sulla regione del Nagorno-Karbakh. L'Azerbaigian considera questa regione come propria. Tuttavia, dopo la battaglia di 1994 la regione non è sotto il controllo dell'Azerbaigian, è occupata dalle fazioni etniche dell'Armenia. I soldati di entrambi i paesi sono schierati in gran numero in quest'area. Distribuito su circa 4 chilometri 400, la maggior parte del Nagorno-Karbakh è montuosa.

Appello alla pace

Sono stati avviati sforzi a livello internazionale per normalizzare la situazione tra i due paesi. Domenica il presidente russo Vladimir Putin ha tenuto una conversazione telefonica con il primo ministro armeno Nicolian Pashinyan. In una dichiarazione rilasciata dalla Russia, è stato affermato che entrambi i paesi dovrebbero interrompere l'azione militare e trovare una soluzione attraverso i negoziati. Allo stesso tempo, il presidente turco Erdogan ha affermato che l'Armenia dovrebbe dimenticare l'ostilità nei confronti dell'Azerbaigian. Allo stesso modo, anche la Francia e l'America hanno fatto appello a entrambi i paesi per trovare una soluzione mediante negoziazione.

TV DAL VIVO:

Related Articles

Close