Industria

Il presidente russo Vladimir Putin mette in guardia il mondo sulla crisi in Bielorussia

Mosca: Governo in carica in Bielorussia (Bielorussia) Tra manifestazioni opposte, la Russia ha messo in guardia il mondo. La Russia ha detto che gli altri paesi del mondo dovrebbero stare lontani dalla crisi della Bielorussia.

Il presidente della Russia, Vladimir Putin, ha tenuto una conversazione telefonica con il presidente francese e il cancelliere tedesco. Durante questo, ha affermato che non dovrebbero esserci interferenze nella crisi politica della Bielorussia. In tal caso, la situazione in Bielorussia peggiorerà anziché migliorare.

Leggi anche: Colpo di stato nel paese africano Maali, ribelli ostaggio del Presidente e del Primo Ministro

In Bielorussia sono in corso proteste su vasta scala contro il presidente Alexander Lukashenko. Lukashenko è considerato vicino al presidente russo Putin. Ecco perché Putin vuole che il mondo stia lontano da questa disputa in modo che Lukashenko possa compiere sforzi per controllare la situazione.

Martedì, il presidente Alexandr Lukashenko ha assegnato la medaglia al servizio distinto degli ufficiali, che ha contribuito a reprimere i manifestanti antigovernativi. Questo rende chiaro come il governo Lukashenko vuole trattare con i manifestanti. Le proteste sono in corso in Bielorussia dagli ultimi 10 giorni. I manifestanti chiedono che il presidente si dimetta immediatamente dal suo incarico.

In effetti, nelle recenti elezioni, il presidente Alexander Lukashenko ha ricevuto 80 voti percentuali, ma si dice che le elezioni siano state ampiamente truccate. È andato. Le proteste si stanno svolgendo in tutto il paese. Domenica nella capitale Minsk, circa un lakh di persone sono scese in piazza chiedendo le dimissioni del presidente.

Allo stesso tempo, martedì, le operazioni negli stabilimenti controllati dallo Stato sono rimaste chiuse. Comprende anche la fabbrica di Solgorsk, che è una delle principali fonti di entrate per il governo. Oltre ai lavoratori, anche i lavoratori dei media hanno aperto un fronte contro il governo. Lunedì, gli operatori dei media su larga scala erano in sciopero. Mediamen dice che nessuno tornerà al lavoro se le sue richieste non saranno soddisfatte.

Lasciate che vi diciamo che la Bielorussia faceva precedentemente parte dell'Unione Sovietica e 25 ad agosto, 1991 Si staccò dall'Unione Sovietica e divenne indipendente.

TV DAL VIVO

Related Articles

Close