Industria

Il presidente di Samsung Lee Kun-hee è morto, rendendo l'azienda globale da globale

Lee Kun-hee

Lee Kun-hee, presidente della multinazionale sudcoreana Samsung Electronics, è morto domenica.

Seoul: Lee Kun-hee, presidente della multinazionale sudcoreana Samsung Electronics, è morto domenica. Aveva 78 anni. La società ha rilasciato una dichiarazione che conferma la sua scomparsa.

Secondo la dichiarazione dell'azienda, “È con grande dispiacere informare che Lee Kun Hee, presidente di Samsung Electronics 2017 è morto in ottobre. Ha reso Samsung una delle migliori aziende di elettronica al mondo. La sua eredità sarà sempre lì. “

Lee ha avuto un attacco di cuore a maggio 2014, dopodiché è stato ricoverato in ospedale. Dopo questo, ha iniziato a rimanere malato. Dopo di che suo figlio ha preso il comando dell'azienda. Lee Kun-hee ha anche ereditato l'eredità dell'azienda da suo padre. Dopo questo, lui 30 ha lavorato duramente per anni e ha portato l'azienda a grandi altezze.

Sotto la sua guida, la società Samsung è diventata il più grande produttore di smartphone, TV e chip di memoria. Oltre a questo, l'azienda ha anche diffuso le sue ali in molti altri settori, tra cui cantieristica navale, assicurazioni sulla vita, edilizia, hotel e parchi di divertimento.

Leggi anche- Mann Ki Baat: L'appello del PM Modi- Accendi una lampada in casa per i soldati

Lee è stato condannato in un anno 2017 per corruzione e crimine che coinvolgeva l'ex presidente Park-Jeun-hye. È stato condannato a un totale di 5 anni di carcere. Ma è stato rilasciato dopo un anno.

TV DAL VIVO

Related Articles

Close