Industria

Il periodo di “raffreddamento” sarà necessario per il divorzio in Cina, ma la gente non approva

Pechino: della nuova legge approvata in Cina Di conseguenza, è stato reso obbligatorio per le coppie in cerca di divorzio il completamento del periodo di “ripensamento” del primo mese. Questo passo è stato fatto per ridurre i casi di divorzio in Cina, in cui la coppia in cerca di divorzio dovrà prima aspettare un mese, solo allora verrà presa in considerazione la loro richiesta

Ma c'è rabbia tra la gente per questa nuova legge, perché la gente la considera come un'interferenza del governo nelle questioni personali. Da quando la legislazione è stata approvata, la Cina è diventata uno degli argomenti di tendenza sulla piattaforma simile a Twitter Weibo, con le persone che pubblicano oltre 2,5 milioni di visualizzazioni utilizzando l'hashtag “opporsi al periodo di riflessione sul divorzio”.

Se una persona chiede il divorzio per violenza domestica, in quel caso il periodo di “ripensamento” non sarà applicabile. Un utente sul sito sociale ha posto la domanda: “Non possiamo nemmeno divorziare liberamente? Ci sono ancora molte persone che si sposano in fretta senza pensare, quindi per sposarsi, si dovrebbe ottenere un periodo di riflessione! “

Un altro utente che ha commentato questa legge ha scritto: “Il governo ha approvato la legge di raffreddamento del periodo per il divorzio anche dopo le proteste di tutte le persone online, ciò significa che l'opinione pubblica Il suo onore è solo per lo spettacolo. “

2003 I casi di divorzio sono aumentati rapidamente in Cina, a quel tempo le leggi sul matrimonio erano liberali e le donne divennero finanziariamente più autosufficienti. L'anno scorso in Cina 40 più di un milione di coppie si sono sposate, che da 2003 a

C'erano altri lakh, a quel tempo le persone sposate avrebbero divorziato senza il reciproco consenso senza andare in tribunale.

Prima di allora, marito e moglie dovevano trascinarsi in tribunale per divorziare. Il nuovo codice civile applicabile in Cina entrerà in vigore dal 1 ° gennaio del prossimo anno. Altre nuove leggi approvate in Cina ampliano la portata della definizione di sfruttamento sessuale, sono state prese nuove disposizioni contro l'accaparramento della terra e le persone sono autorizzate a donare gli organi dei loro parenti defunti.

Related Articles

Close