Industria

Il Pakistan ha ceduto alla protesta della Francia, il ministro Shireen Mazari ha rimosso il controverso tweet

Pakistan

Il ministro pakistano per i diritti umani Shireen Mazari ha twittato un controverso tweet sul presidente francese Emmanuel Macron. Dopo che la Francia si è opposta alla dichiarazione di Mazari, ha finalmente cancellato il suo tweet.

Ministro pakistano per i diritti umani Shirin Mazari (File foto: Twitter)

Islamabad: Il ministro pakistano per i diritti umani Shireen Mazari ha cancellato il suo controverso tweet mentre si inchinava all'opposizione della Francia. In questo tweet, aveva criticato il presidente Emmanuel Macron mentre prendeva di mira la Francia.

Corretto l'errore

Mazari ha detto domenica che l'articolo che avevo citato è stato migliorato. Ho anche rimosso il mio tweet, che era stato contestato. Il governo francese aveva espresso disappunto per la dichiarazione del ministro dei diritti umani del Pakistan. Il ministero degli Esteri aveva chiesto a Islamabad chiarimenti sulla dichiarazione e ha corretto questi commenti e ha proseguito sulla via del dialogo sulla base del rispetto. Shirin Mazari ora deve cancellare il suo controverso tweet mentre si inchina alla protesta francese.

PM Modi-Paris in G 20 L'obiettivo dell'accordo è stato raggiunto, solo i LED hanno bloccato milioni di tonnellate di emissioni di CO2

Incitamento all'odio

Condividendo un collegamento a una storia sabato, il ministro del governo pakistano Shereen Mazari ha scritto: “I Macron trattano i musulmani nello stesso modo in cui i nazisti hanno trattato gli ebrei durante la seconda guerra mondiale”. Reagendo immediatamente e ha chiesto la sua rimozione. Una portavoce del ministero degli Esteri francese ha detto che queste parole sono piene di odio, mercanti di odio e bugiardi, associati all'ideologia della violenza. In una dichiarazione rilasciata dal Ministero degli Affari Esteri, è stato inoltre affermato che ci opponiamo apertamente e tali cose non sono in alcun modo accettabili in questa fase.

Il Pakistan è in testa per protesta

Lasciate che vi dica che ci sono state aspre proteste contro la Francia in Pakistan. L'organizzazione fondamentalista Tehreek-e-Labbak, in nome delle manifestazioni, ha sollevato furore a Islamabad chiedendo che l'inviato francese fosse portato fuori dal Paese, su cui il governo di Imran Khan ha concordato. Oltre a questo, il governo ha anche sostenuto il boicottaggio dei prodotti francesi. Tutti i paesi musulmani si sono rivoltati contro di lui per aver mostrato i cartoni animati del Profeta Maometto in Francia, in cui Pakistan e Turchia sono in prima linea.

Related Articles

Close