Industria

Il Pakistan ferito dalla politica estera del premier Modi, aumenta la penetrazione dell'India nei paesi islamici

Nuova Delhi: Primo Ministro Narendra Modi (PM Narendra Modi ) Durante il mandato dell'India, hanno iniziato a emergere i risultati positivi dei cambiamenti nella politica estera indiana. A causa di questa politica estera, non solo il valore dell'India è cresciuto nei forum mondiali, ma si stanno avvicinando anche i paesi islamici che si sono tenuti una certa distanza da Nuova Delhi. La disputa tra Pakistan e Arabia Saudita ne è una prova.

Finora sei paesi musulmani hanno onorato il primo ministro Narendra Modi con il suo più alto riconoscimento civile. 2016, l'Arabia Saudita ha assegnato al Primo Ministro Modi il suo più alto onore civile, il King Abdulaziz Sash Award. Negli 2019 gli Emirati Arabi Uniti hanno assegnato al PM Modi il più alto onore civile Ordine di Zayed. Allo stesso modo, Bahrein e Maldive in 2019, Palestina in 2018 e 2016 In Afghanistan, il Primo Ministro Modi ha ricevuto la più alta onorificenza civile del Paese. Tutti questi onori riflettono gli stretti legami del Primo Ministro Modi con i paesi islamici.

Al contrario, il Pakistan è ora messo da parte nei forum internazionali a causa delle sue dichiarazioni contro l'India. Recentemente, il Pakistan ha subito l'umiliazione per mano dell'Arabia Saudita, quando il principe ereditario Mohammed bin Salman si è rifiutato di incontrare il capo generale dell'esercito pakistano Qamar Javed Bajwa. Bajwa e il capo dell'ISI Ruthe erano accampati a Riyadh per due giorni per celebrare l'Arabia Saudita, ma il principe ereditario non li ha incontrati.

L'asprezza delle relazioni tra Pakistan e Arabia Saudita è un simbolo del cambiamento delle equazioni nel mondo islamico. In particolare, ci sono 53 paesi nel mondo in cui l'Islam è la religione più grande e l'Arabia Saudita è considerata il più potente di questi paesi. è. Ci sono tre ragioni principali per questo. Il primo è che l'Arabia Saudita ha 18 per cento di riserve di petrolio nel mondo. In secondo luogo, la sua economia è molto forte tra i paesi arabi e la terza e più importante ragione è la Mecca-Medina. Ad eccezione di Qatar, Kuwait e Iraq, l'Arabia Saudita mantiene buone relazioni con tutti gli altri paesi della Lega Araba e 20 per cento del mondo La popolazione musulmana vive in questi paesi arabi.

Le cose stanno cambiando ora

Il Pakistan è anche membro dell'Organizzazione per la cooperazione islamica (OIC). È al secondo posto al mondo in termini di popolazione musulmana dopo l'Indonesia ed è l'unica nazione islamica con energia nucleare. Per questo molti paesi islamici non osano andare contro il Pakistan e spesso lo sostengono. Tuttavia, ora la situazione è cambiata. L'Arabia Saudita e il Pakistan si sono trovati faccia a faccia sulla questione dell'India e il principe ereditario ha rifiutato di sostenere il Pakistan. In realtà, il Pakistan vuole che l'Arabia Saudita dia il suo tono alla questione del Kashmir, ma l'Arabia Saudita non è pronta per questo. Il ministro degli Esteri pakistano Shah Mehmood Qureshi ha usato parole taglienti contro l'Arabia Saudita per questo, dopo di che il rapporto tra i due paesi si è interrotto.

Leggi anche: In mezzo alla disputa sul confine con la Cina, l'America ha mostrato di nuovo amicizia con l'India, dicendo che questa è una cosa toccante

Dopo la retorica di Qureshi, l'Arabia Saudita ha chiesto al Pakistan di rimborsare 7500 milioni di rupie prestate e il Pakistan si è impegnato alla Cina per questo Diffusione 2018, al fine di salvare l'economia del Pakistan, l'Arabia Saudita gli ha dato 46000 crore di prestito Aver dato. I rapporti dicono che l'Arabia Saudita ha anche chiesto al Pakistan di pagare un'altra rata di 7500 crore.

L'agenda anti-India non ha ricevuto supporto

Questa è una grande vittoria diplomatica per l'India, poiché è la prima volta che la nazione araba ha sostenuto l'India sulla questione del Kashmir. Anche il Pakistan non è riuscito a convocare una riunione ad alto livello dell'OIC per far avanzare il suo programma anti-indiano attraverso il Kashmir. L'India è riuscita a separare il Pakistan dal blocco arabo, che ora si erge come una roccia con l'India. Questo sviluppo ha scosso il Pakistan. Il capo dell'esercito pakistano e il capo dell'ISI sono stati inviati in Arabia Saudita per controllare la situazione, ma sono dovuti tornare a mani vuote. Gli esperti ritengono che anche il Pakistan stia mostrando le spalle all'Arabia Saudita per volere della Cina, che vuole che il Pakistan emerga come leader del mondo islamico.

Imran Khan attende ancora

Tuttavia, in un'intervista, il primo ministro pakistano Imran Khan ha affermato che le sue relazioni con l'Arabia Saudita sono ancora forti e che sta cercando di collegare il mondo musulmano. Imran dice che la notizia di asprezza nei nostri rapporti con l'Arabia Saudita è completamente sbagliata. Ha anche detto che sulla questione del Kashmir crediamo che l'OIC avrebbe dovuto andare avanti. L'Arabia Saudita ha una sua politica estera e non possiamo pensare che faremo quello che vogliamo. Il Pakistan ha attualmente 43 un debito internazionale di centinaia di milioni, che
del suo PIL è la percentuale. Il Pakistan paga interessi di 1 lakh (Rs. ogni anno. In una tale situazione, il Pakistan potrebbe dover pagare un prezzo pesante dopo aver perso il sostegno dei paesi islamici.

Related Articles

Close