Industria

I paesi del G-4 vogliono cambiamenti globali nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, la Cina prende di mira ferocemente

Nuova Delhi: Grandi cambiamenti nel Consiglio di sicurezza dell'ONU I paesi del G4 hanno mostrato solidarietà alla domanda di Allo stesso tempo, anche il membro permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite è ferocemente preso di mira contro la Cina. Infatti, tutti e quattro i paesi del G4 vogliono aumentare il numero di membri permanenti nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) e ottenere anche un posto in esso. Questi quattro paesi sono: India, Germania, Giappone e Brasile.

I paesi del G-4 hanno scritto all'Assemblea generale delle Nazioni Unite

Nagaraj Naidu, il vice rappresentante permanente dell'India, ha consegnato la lettera scritta a nome dei paesi del G-4 al presidente dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Al momento, il presidente dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite -UNGA è Tijjani Muhammad-Bande.

Cosa c'è nella lettera?

In questa lettera è stata attaccata direttamente senza nominare la Cina. È stato scritto a favore: “Per un decennio, gli sforzi per cambiare l'USAC sono stati sulla carta, ma alcuni paesi che sono contrari, non vogliono vedere questi cambiamenti”. Spiegando questo in dettaglio, è stato scritto a favore: 'Dovrebbe essere deciso che i negoziati intergovernativi -IGN non dovrebbero durare a lungo. Perché se continuano a fare la stessa cosa che vogliono per rimanere bloccati nel Consiglio di sicurezza dell'ONU, allora dovremo adottare modi diversi da IGN per cambiarlo. Spiega che la Cina si oppone a rendere la Germania e il Giappone membri permanenti del Consiglio di sicurezza insieme all'India. Questo è il motivo per cui collabora sempre sulla questione dell'aumento del numero di membri dell'UNSC.

Cos'è IGN?

Il gruppo IGN (Intergovernmental Negotiations Framework) è un gruppo di paesi che vogliono un cambiamento nel Consiglio di sicurezza. È composto da gruppi 2009, ma ogni tentativo di modificare l'UNSC è fallito. Il funzionamento di questo gruppo è considerato informale, le cui discussioni non sono considerate parte del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Anche i paesi del G4 hanno sottolineato la trasparenza.

Che fine ha fatto l'Africa?

La lettera scritta dal G-4 ricorda anche il Consenso Ezulwini e la giusta dichiarazione, secondo cui nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite dovrebbero essere assegnati due seggi permanenti e due su cinque temporanei per i paesi africani. Tuttavia, su questo punto non sono stati compiuti progressi. I paesi del G-4 hanno chiesto di inviare queste lettere a tutti gli stati membri delle Nazioni Unite, nonché 74 –

dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Ha insistito sulla discussione di questi problemi nella 5a riunione.

VIDEO

Related Articles

Close