Industria

I dipendenti di Amazon si sono schierati contro la persona più ricca del mondo, questo è il motivo

New York: L'uomo più ricco del mondo Jeff Bezos ( Jeff Bezos) viene paragonato a un sovrano autocratico e così facendo è un dipendente della sua azienda Amazon. Durante l'epidemia di coronavirus e Bezos, che è ricco, ha ridotto i benefici dei dipendenti della sua azienda. La rabbia dei dipendenti di Amazon al riguardo è in aumento.

I dipendenti hanno manifestato fuori dall'appartamento di Bezos a New York negli ultimi due mesi. Non solo, i dipendenti di Amazon in tutto il mondo si sono opposti alle politiche di Jeff Bezos. Dice che il gigante dell'e-commerce non ha dubbi sulla loro sicurezza. Non solo mancano le risorse necessarie per prevenire la corona, ma anche le forbici sono state utilizzate per i benefici che ottengono.

A giugno, Amazon ha vietato gli aumenti salariali e il doppio degli straordinari. Oltre a questo, è stato sospeso anche il pagamento di due dollari l'ora ai magazzinieri e sono stati tagliati anche i benefici per la salute dei dipendenti.

Leggi anche- La Russia ha davvero fatto un vaccino corona? Domande sollevate sul reclamo

Richiesta del governo

) Questo è quando le società di e-commerce come Amazon hanno realizzato profitti anche durante l'epidemia. Amazon sta realizzando enormi profitti ed è per questo che Jeff Bezos è diventato la persona più ricca del mondo, ma nonostante questo, gli interessi dei dipendenti non gli interessano.

A causa dell'atteggiamento ostinato e dittatoriale del capo dell'Amazzonia, i dipendenti hanno aperto un fronte contro di lui. Questa campagna anti-Jeff Bezos è stata chiamata “Tax Bezos”. Nel magazzino dell'azienda di Staten Island, i dipendenti avevano interrotto il lavoro di recente per motivi di salute. I manifestanti hanno ora fatto appello al governo per ottenere giustizia.

Tentativo di sopprimere la voce

Allo stesso tempo, Bezos ha avviato sforzi per sopprimere la voce dei dipendenti. Chris Small, che ha guidato le proteste, è stato licenziato dalla società, dicendo che ha violato le regole di allontanamento sociale, ma i manifestanti dicono che il motivo della rimozione di Chris è per alzare la voce contro le politiche di Amazon.

In risposta alle accuse, l'azienda afferma di aver acquistato 100 milioni di volti nell'ultimo trimestre per i propri dipendenti e dall'inizio dell'epidemia 175, 000 alle persone è stato dato un lavoro. Inoltre, l'azienda ha speso circa $ 700 milioni in benefici per i dipendenti.

Related Articles

Close