Industria

Guerra fredda 2.0: America e alleati da una parte, Cina-Russia e scacco matto iniziano dall'altra parte

Nuova Delhi: Questa situazione nel mezzo della crisi di Corona C'è una guerra fredda. In cui l'America e i suoi alleati sono da una parte e la Cina e la Russia dall'altra parte. Le forze continuano a muoversi qui con sospetto, ostilità e aggressività senza violenza. Queste sono le caratteristiche standard della Guerra Fredda che durano dalla fine del decennio 1945 a 1980. Ora, l'America sta aumentando i suoi alleati contro la Cina. L'Australia, alleata degli Stati Uniti, si sta muovendo verso la rottura effettiva delle relazioni commerciali con la Cina, nonostante la Cina sia il più grande mercato di esportazione dell'Australia.

L'Australia esporta 30 percento in Cina, che rappresenta il 7 percento del suo PIL. Studenti e turisti cinesi danno ottimi affari all'Australia. La Cina ha approfittato di tutto. La Cina ha smesso di importare carne e orzo dall'Australia in seguito alla richiesta del primo ministro Scott Morrison di indagare a fondo sull'epidemia del virus Corona.

Tuttavia, l'Australia è ancora in piedi per la sua posizione. Poi arriva il Giappone. Il segretario capo del gabinetto del Giappone ha parlato degli Uiguri in Cina. In una conferenza stampa in cui al segretario di gabinetto giapponese Yoshihide Suga sono state poste domande sugli Uiguri, ha affermato che Tokyo sta osservando attentamente la Cina. Anche il Giappone sta lavorando duramente per ridurre i suoi affari dalla Cina.

Trump potrebbe essere noto per la sua inversione a U, ma attualmente sta diventando molto aggressivo sulla Cina per alcuni giorni. Durante un'intervista di giovedì, il presidente degli Stati Uniti ha minacciato di porre fine alle relazioni diplomatiche degli Stati Uniti con la Cina. Trump ha incolpato la Cina per l'epidemia del virus Corona e ha detto che non voleva parlare con il presidente Xi Jinping.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha dato una risposta seccante, ma è stato furioso quando ha aggiunto il nome di Taiwan agli avversari.

Di recente, il segretario degli Stati Uniti Mike Pompeo ha tenuto una videoconferenza con i ministri degli Esteri di sette paesi. Il suo scopo era quello di portarli in opposizione alla Cina. Anche il ministro degli affari esteri dell'India, S. Jaishankar, ha preso parte a questo incontro. Anche Israele e la Corea del Sud hanno partecipato.

Il rapporto afferma che questa conversazione è durata per 75 minuti, in cui gli Stati Uniti hanno ristrutturato le catene di approvvigionamento della Cina e dominato la Cina sul commercio mondiale. Enfatizzato per eliminare. I conflitti potrebbero intensificarsi lunedì, poiché i membri dell'OMS si incontreranno in videoconferenza per l'Assemblea mondiale della sanità in questo giorno.

Guarda anche –

Related Articles

Close