Industria

Facebook è in prima linea nella diffusione di false informazioni relative a Corona, comprese queste persone

Nuova Delhi: COVID – 19 I giornalisti che coprono la copertura dell'epidemia affermano che Facebook è in prima linea nella diffusione di informazioni false. Dopo questo, il secondo numero è quello dei funzionari eletti, cioè sono arrivate le persone che sono state elette a tali cariche. Anche su Fake News nell'International Survey on Journalism and COVID – 19 dell'International Center for Journalists (ICFJ) e del Tow Center for Digital Journalism della Columbia University Le informazioni sono state raccolte.

Facebook ha preso provvedimenti

Tuttavia, Facebook ha recentemente apportato modifiche alle sue politiche adottando l'incitamento all'odio, che vieta tutti i contenuti provocatori e contorti. Tuttavia, Zuckerberg aveva precedentemente negato gli appelli in tal senso.

Leggi anche: L'esercito del Nepal 'mostrerà gli occhi' al generale dell'esercito indiano 'Salute', conosci il motivo

I ricercatori hanno comunicato a Facebook la fonte delle fake news

I ricercatori su questo tema hanno scoperto che il 66 percento dei giornalisti ha collegato Facebook a notizie false e lo ha definito la principale fonte di notizie false. 82 La percentuale dei giornalisti coinvolti in questo studio ha affermato di aver fornito false informazioni anche a Facebook e alle sue piattaforme WhatsApp e Instagram, ma quasi la metà di loro ha affermato Che era insoddisfatto della risposta dell'azienda. Il sondaggio includeva anche la diffusione di informazioni false tramite Twitter, Youtube e Ricerca Google.

Spiega che questo progetto è stato avviato ad aprile 2020 per scoprire il rapporto tra Corona virus e giornalismo.

I politici diffondono anche notizie false

Nel sondaggio, metà dei giornalisti di Stati Uniti, Regno Unito, India, Nigeria e Brasile ha affermato che dopo che i social media hanno diffuso disinformazione su Kovid – 19 Il secondo numero è quello dei politici e dei funzionari eletti.

I risultati del sondaggio hanno affermato che i siti Web che diffondono informazioni errate su COVID – 19 Facebook nel mese di aprile 50 crore views, mentre a quel tempo COVID – 19 in tutto il mondo Si stava diffondendo in modo spaventoso.

Related Articles

Close