Industria

Donald Trump ha detto: gli americani hanno bisogno di preghiere, voglio che tutti i luoghi di preghiera siano aperti

Corona

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che finora non è riuscito a controllare il ritmo del Coronavirus, sente di poter vincere questa guerra con la forza della preghiera. Forse questo è il motivo per cui hanno chiesto ai governatori di tutti gli stati di aprire il luogo di preghiera al più presto.

Washington: Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che finora non è riuscito a controllare il ritmo del Coronavirus, sente di poter vincere questa guerra con la forza della preghiera. Forse questo è il motivo per cui hanno chiesto ai governatori di tutti gli stati di aprire il luogo di preghiera al più presto. Trump ha dichiarato in una conferenza stampa alla Casa Bianca: “Oggi sto identificando tutte le chiese, le sinagoghe (luoghi di preghiera ebraici) e le moschee come siti essenziali che forniscono servizi essenziali”.

Ha inoltre affermato che tutti i governatori devono lavorare in questa direzione e dovrebbero essere autorizzati ad aprire presto questi importanti siti importanti. Allo stesso tempo, Donald Trump ha anche chiarito che se il governatore non fa nulla, dovrà prendere una decisione. Il presidente ha dichiarato: “Il governatore dovrebbe prendere presto una decisione, se non fanno nulla, allora devo andare contro di loro. In America, non abbiamo bisogno di meno, ma di più preghiera.

Negli Stati Uniti, la determinazione di servizi urgenti è una prerogativa delle autorità statali e locali piuttosto che del governo federale. In molti stati, i luoghi religiosi sono stati chiusi in vista dello scoppio di Corona. È vietato pregare in gruppo. Le chiese sono aperte in alcune aree sotto rigide regole di allontanamento sociale. Ma Trump vuole consentire l'apertura di tutti i luoghi di preghiera come altri luoghi coinvolti in servizi urgenti, inclusi negozi di medicinali, ristoranti, supermercati, ospedali e cliniche, nonché negozi di liquori.

Il presidente Trump ha dichiarato: “Alcuni governatori considerano i negozi di liquori e le cliniche per l'aborto di servizio urgente, ma hanno lasciato chiese e altri luoghi di preghiera, non è corretto”. Significativamente, durante l'era Corona, si è discusso molto sulla decisione di aprire una clinica per l'aborto.

Guarda anche:

Related Articles

Close