Industria

Corona: Tribunale di Zoom a Singapore, condanna a morte per condanna

Nuova Delhi: Alcolica a Singapore tra l'epidemia di Corona Un caso relativo al traffico di sostanze non è stato solo ascoltato online, ma il condannato è stato anche condannato a morte. Questo è il primo caso a Singapore in cui il giudice ha ascoltato le accuse e ha espresso il suo verdetto attraverso la piattaforma di videoconferenza Zoom. Tuttavia, anche Singapore viene criticata per questo.

La persona condannata è Punithan Genasan ed è un trafficante di droga malese. Le udienze giudiziarie a Singapore sono state rinviate a causa dello scoppio del virus Corona. Per questo motivo, Punithan è stato prodotto davanti al giudice attraverso Zoom venerdì scorso e lo ha condannato a morte lì. Punithan è stato condannato nel caso del contrabbando di eroina 2011.

Allo stesso tempo, i gruppi per i diritti umani si sono opposti alla pena di morte attraverso la videochiamata. L'avvocato di Punithan Genson, Peter Fernando, ha dichiarato di non opporsi alla decisione su Zoom. Il suo cliente sta valutando un ricorso contro il verdetto. Lascia che ti dica che Singapore ha una politica di tolleranza zero per le droghe illegali e finora centinaia di persone sono state impiccate, tra cui decine di stranieri.

Related Articles

Close