Industria

Controversia sulle mappe: l'India ha dato suggerimenti per i colloqui con il Nepal per risolvere le controversie sui confini

Disputa sulla mappa

L'India ha dichiarato giovedì di essere pronta a negoziare una disputa di confine con il Nepal sulla base della reciproca sensibilità e rispetto.

nuova Delhi: L'India giovedì ha dichiarato di essere pronta a negoziare una disputa di confine con il Nepal sulla base della reciproca sensibilità e rispetto. Il portavoce del ministero degli Esteri Anurag Shrivastava ha dichiarato che l'India sta monitorando la situazione attuale in Nepal. Il Nepal ha pubblicato una nuova mappa che mostra Lipulekh, Kalapani e Limpiyadhura nel suo territorio, sebbene abbia fatto marcia indietro rispetto a un piano per presentare una proposta di modifica costituzionale che gli conferisca legittimità. Tenendolo presente, Srivastava ha detto questo.

Nel briefing dei media online ha dichiarato: “Siamo consapevoli che, tenuto conto della gravità di questo problema in Nepal, è stato esaminato attentamente.” Ha dichiarato: “L'India è pronta a negoziare con tutti i suoi vicini sulla base della reciproca sensibilità e rispetto in un'atmosfera di fiducia. È un processo continuo e richiede sforzi costruttivi e positivi”. Ha anche affermato che l'India dovrebbe dare grande importanza a profonde relazioni storiche, culturali e amichevoli con il Nepal.

La scorsa settimana il Nepal ha rilasciato una nuova mappa politica e amministrativa del paese nel mezzo di una disputa di confine con l'India, rivendicando le aree strategicamente importanti di Lipulekh, Kalapani e Limpiyadhura. L'India, reagendo alla mossa del Nepal, mercoledì ha chiaramente affermato che dovrebbe evitare qualsiasi “espansione artificiale”. Il ministero degli Esteri aveva affermato che parti del territorio indiano sono state incluse nella mappa rivista del Nepal e che Kathmandu dovrebbe evitare tali “richieste di mappatura sleale”.

Successivamente, il Parlamento nepalese ha rinviato la discussione sull'aggiornamento di questa mappa mercoledì e il disegno di legge relativo all'emendamento costituzionale è stato rimosso dall'ordine del giorno all'ultimo minuto. Il primo ministro KP Sharma Oli ha deciso di formare un consenso nazionale su questo tema. La proposta di modifica costituzionale è stata depositata martedì in Parlamento, ma non è stato possibile discuterne in quanto Oli ha affermato di voler tenere una riunione di tutte le parti per discutere della questione. Secondo la legge del Nepal, un emendamento costituzionale richiede una maggioranza di due terzi.

Related Articles

Close