Industria

Colpo di stato nel paese africano Maali, i ribelli tengono in ostaggio il presidente e il primo ministro

Mali

Nel paese dell'Africa occidentale del Mali, i ribelli hanno cercato di rovesciare il presidente e il primo ministro Baubo Sise (Soumeylou Boubèye Maïga). Oltre a questo, i ribelli hanno anche preso in ostaggio alti ufficiali dell'esercito.

Il colpo di stato nel Mali, paese dell'Africa occidentale

Giardiniere: I ribelli nel paese dell'Africa occidentale del Mali hanno cercato di rovesciare il presidente e il primo ministro Baumbo Sise (Soumeylou Boubèye Maïga). Oltre a questo, i ribelli hanno anche preso in ostaggio alti ufficiali dell'esercito. Intanto la notizia è che il presidente si è dimesso dal suo incarico. In precedenza in Mali, le truppe ribelli hanno circondato la residenza privata del presidente e hanno aperto il fuoco in aria.

Negli ultimi mesi sono in corso manifestazioni per chiedere la rimozione dell'incarico di presidente Ibrahim Boubacar Keïta. Il popolo del Mali è anche arrabbiato con il governo per la crescente corruzione. Tuttavia, non è ancora chiaro chi stia guidando i soldati ribelli. Secondo testimoni oculari, i rumori degli spari di proiettili sarebbero stati uditi anche nella città di Kati, vicino alla capitale Bamako. Bamako è stata trasformata in un campo, qui si vede un gran numero di soldati. Ciò rafforza il timore che la capitale sia stata catturata dai soldati ribelli.

Leggi anche: La disgrazia del capo dell'esercito PAK in Arabia Saudita, il principe ereditario non si è incontrato

Il tentativo di colpo di stato è iniziato martedì mattina sparando contro un campo militare vicino alla capitale Bamako. I giovani hanno dato fuoco agli edifici governativi. Dopo questo, anche i soldati del governo arrabbiati hanno preso in ostaggio i comandanti più anziani. Secondo le informazioni, i soldati ribelli hanno arrestato il presidente e il primo ministro dalla residenza di Keita a Bamako. Allo stesso tempo, un gran numero di persone si sta radunando per le strade di Bamako per protestare contro il presidente Ibrahim Baubkar Keita. Considerata la gravità della situazione, le ambasciate straniere hanno consigliato ai loro cittadini di rimanere nelle loro case.

TV DAL VIVO

Related Articles

Close