Industria

Cittadino indiano intrappolato negli Emirati Arabi Uniti dopo 20 anni, tornerà nel suo Paese, si è recato all'estero per lavoro

Tanavel Mathiazhangan

L'agente aveva il passaporto di Mathiajhangan e l'agente è scomparso pochi giorni dopo. Dopo questo, è dovuto rimanere illegalmente negli Emirati Arabi Uniti per mantenere la sua famiglia in India e ha dovuto lavorare a tempo parziale. Secondo le notizie, l'uomo del Tamil Nadu ha chiesto aiuto a due assistenti sociali per tornare a casa durante l'epidemia di Kovid – 19.

Dubai: Un cittadino indiano che vive negli Emirati Arabi Uniti (EAU) potrà tornare a casa dopo due decenni. Una penalità di circa Rs 1.5 crore che gli è stata inflitta per rimanere più a lungo del tempo è stata revocata. Questa informazione è stata data nel rapporto dei media. Tanavel Mathiazhangan (56) è stato assunto da un agente durante l'anno 2000 Gli Emirati Arabi Uniti sono stati inviati con la promessa.

Secondo le notizie di 'Gulf News', l'agente aveva il passaporto di Mathiazhangan e l'agente è scomparso dopo pochi giorni. Dopo questo, è dovuto rimanere illegalmente negli Emirati Arabi Uniti per mantenere la sua famiglia in India e ha dovuto lavorare a tempo parziale. Secondo le notizie, l'uomo del Tamil Nadu ha chiesto aiuto a due assistenti sociali per tornare a casa durante l'epidemia di Kovid – 19. Aveva una copia del suo permesso di ingresso per il visto di lavoro e l'ultima pagina del passaporto a nome del documento.

AK Mahadevan e Chandra Prakash, che hanno aiutato a ottenere a Mathiazhangan un certificato di emergenza tramite l'ambasciata indiana ad Abu Dhabi, hanno affermato di non essere riuscito a ottenere il nulla osta di identificazione dall'India durante l'epidemia perché C'era una disparità nel nome del padre registrato nel pastport e nel nome dei documenti nel paese di origine.

I certificati di emergenza vengono rilasciati agli indiani che non hanno passaporti validi. Attraverso questo certificato, può viaggiare per tornare a casa. La notizia diceva che Mahadevan e Prakash hanno contattato l'ambasciata indiana e i dipartimenti locali nel villaggio di Mathiazhangan per correggere l'errore.

Il giornale ha citato Prakash come dicendo: “Quando l'ambasciatore indiano Pawan Kapoor è stato informato della questione negli Emirati Arabi Uniti, ha mostrato particolare interesse a risolverla.”

Related Articles

Close