Industria

Accusato di non permettere ai media di lavorare onestamente, anche contro il presidente della Bielorussia

Bielorussia

Anche i media belgi si sono uniti alla campagna in corso contro il presidente della Bielorussia, Alexander Lukashenko. Lunedì, gli operatori dei media su larga scala erano in sciopero.

Manifestazioni contro il presidente bielorusso Alexander Lukashenko.

Minsk: Anche i media belgi si sono uniti alla campagna in corso contro il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko. Lunedì, gli operatori dei media su larga scala erano in sciopero. Mediamen afferma che nessuno tornerà a lavorare se le sue richieste non saranno soddisfatte. Le principali richieste dei media sono di condurre nuove elezioni presidenziali e rimuovere la censura televisiva. Quasi 300 dipendenti del canale nazionale “Belarus One” che sostengono il governo si sono dimessi dai loro incarichi. Dicono che non possono funzionare come macchinario di propaganda del governo. Ci sono dipendenti totali 2000 in “Belarus One”.

Rabbia contro il presidente in Bielorussia

Il produttore di documentari Kseniya Lutskina, che era tra coloro che si sono dimessi, ha detto: “La maggior parte dei giornalisti dice che se non possono fare giornalismo onesto, non lavoreranno affatto”. Ha detto che il problema per i giornalisti è che non ci sono altri media indipendenti nel paese, quasi tutti sono sotto il controllo del governo. Anche prima delle elezioni presidenziali, alcuni giornalisti si erano dimessi dicendo di sentirsi soffocati nell'attuale contesto. Alexander Luchonok, il corrispondente speciale, è anche uno di loro. Il governo sta cercando di controllare la situazione, ma la situazione sta peggiorando in Bielorussia. Lunedì, in una fabbrica governativa, sono stati lanciati anche slogan contro il presidente. Anche la domenica gli operai di molte fabbriche avevano smesso di lavorare.

Leggi anche: Perché la Cina è preoccupata per la sicurezza del Tibet dopo Galvan?

Accuse di brogli nelle elezioni

Infatti, nelle elezioni tenutesi la scorsa settimana in Bielorussia, il presidente Alexander Lukashenko ha ricevuto 80 percentuale di voti, ma si dice che le elezioni siano in gran parte È stato truccato Le proteste si stanno svolgendo in tutto il paese. Nella capitale Minsk domenica, circa un lakh di persone è sceso in piazza e ha chiesto le dimissioni del presidente. Considerando l'attuale contesto, c'è la possibilità di aumentare le proteste nei prossimi giorni.

TV DAL VIVO

Related Articles

Close