Industria

30 paesi si uniscono per chiedere il divieto dei “robot assassini” in grado di uccidere gli esseri umani su larga scala

Nuova Delhi: Un rapporto di Human Rights Watch È stato rivelato che 30 i paesi hanno chiesto un divieto totale delle armi autonome chiamate “robot killer”. Questi paesi chiedono di essere banditi. Queste armi saranno in grado di uccidere gli esseri umani su larga scala senza alcun intervento umano.

Questo rapporto è stato pubblicato lunedì da Human Rights Watch ed era basato su una revisione delle politiche dei paesi 97 che Credeva pubblicamente su tali armi. Questo problema è stato sollevato per la prima volta al Consiglio per i diritti umani 2013.

Secondo questo rapporto intitolato “Fermare i robot assassini: posizioni nazionali sul divieto di armi completamente autonome e mantenere il controllo umano” (Fermare i robot assassini: posizioni nazionali sul divieto di armi completamente autonome e mantenere il controllo umano) Altri paesi sono stati formalmente inseriti nella categoria dei sistemi d'arma autonomi letali. Questi paesi vogliono un divieto su questi “robot killer”.

2013 a HRW comprese 161 ONG unite

ha chiesto il divieto di tali armi. HRW ha detto: “Il sistema d'arma che seleziona il suo bersaglio senza un controllo umano significativo e si muove verso di esso è inaccettabile e deve essere fermato immediatamente”

La Convenor Mary Wareham di “Campaign to Stop Killer Robots” afferma: “La rimozione del controllo umano mediante l'uso della forza è ampiamente considerata una seria minaccia per l'intera umanità, come il cambiamento climatico, immediatamente su molti fronti”. È richiesta un'azione su “.

Aggiunge: “È necessario un accordo internazionale per vietare tali armi pericolose e autonome.”

È stato detto a nome di Human Rights Watch: “È dovere di ogni paese proteggere l'umanità da questo passo pericoloso vietando tali pericolose armi autonome. Mantenere un controllo umano significativo sull'uso della forza è anche un imperativo etico, un requisito legale e un obbligo morale. '

Molti paesi chiedono il divieto di queste armi. Questi includono – Algeria, Argentina, Austria, Bolivia, Brasile, Cile, Cina (solo sul loro uso), Colombia, Costa Rica, Cuba, Ecuador, El Salvador, Egitto, Ghana, Guatemala, Santa Sede, Iraq, Giordania, Messico. , Marocco, Namibia, Nicaragua, Pakistan, Panama, Perù, Stato di Palestina, Uganda, Venezuela e Zimbabwe.

Le superpotenze militari come Russia e America hanno bloccato i progressi verso il divieto di tali armi. Allo stesso tempo, entrambi i paesi hanno aumentato gli investimenti nell'intelligenza artificiale per scopi militari oltre a sviluppare sistemi d'arma autonomi per terra, acqua e aria.

Guarda anche –

Related Articles

Close